Indietro Corriere.it Juncker: «Amo l’Italia, ma non rispetta la parola. E noi non siamo mostri»
Cerca Sezioni 24 ott
Vicino
Annuncio
Juncker: «Amo l’Italia, ma non rispetta la parola. E noi non siamo mostri»Aggiornato12 ott 22:35

Juncker: «Amo l’Italia, ma non rispetta la parola. E noi non siamo mostri»

Corriere.it
Il presidente della Commissione europea: ««Se l’Italia ha potuto investire così tanto in questi ultimi anni, è perché ho reso più flessibile l’interpretazione del Patto di Stabilità e Crescita»
vai alla notizia
 Mi piace Rispondi
Annuncio

Commenti

Ancora nessun commento...
In Cima

Impostazioni di Data

Oggi è martedì 23 ottobre 2018

+ 1 -
+ 1 -
+ 2016 -

Vicino

Utilizzando il nostro sito web, l'utente accetta l'uso dei cookie, come descritto nella nostra politica dei cookie.

Accetto

Corriere.it

Vicino