Indietro La Stampa venerdì 11 gennaio 2019
Cerca Sezioni 11 gen

La Stampa

venerdì 11 gennaio 2019
Vicino
Annuncio
11. gen. 19:37 Due per mille ai partiti: il Pd resiste con 7 milioni. La Lega si sdoppia e raggiunge i 3 milioni. Male Forza Italia 
La Stampa
Il Pd resta in testa con circa il 50% della torta complessiva: 7 milioni raccolti con il 2 per mille dei contribuenti italiani su un totale di 14 milioni. Nonostante la sconfitta alle elezioni e la crisi di questi mesi, gli elettori dem si confermano i più fedeli quando è il momento di sostenere finanziariamente il proprio partito. A distanza segue...
 Mi piace Rispondi

Più Popolare

Commenti

Ancora nessun commento...
Valute in EUR
GBP 1,12 -0,448%
CHF 0,87 0,000%
USD 0,85 +0,234%
11. gen. 17:32 Berlusconi lancia la mobilitazione: “Il 26 gennaio in piazza i gilet azzurri” 
La Stampa
Il 26 gennaio ricorrono i 25 anni dalla discesa in campo di Berlusconi e per l’occasione il Cavaliere mobilita il popolo di Forza Italia. In una lettera ai coordinatori del partito l’ex premier dà appuntamento ai suoi elettori nelle piazze di tutte le città italiane, «anche per dire no ad una legge di bilancio come quella approvata frettolosamente ...
 Mi piace Rispondi
11. gen. 16:47 Il Consiglio di Stato boccia il trasferimento del “Turismo” dal Mibact al ministero dell’Agricoltura  
La Stampa
«Non può non essere perplesso» il parere del Consiglio di Stato sul decreto che ha trasferito dal Mibact al ministero dell’Agricoltura le competenze sul settore del turismo. Il testo - scrive il parere di Palazzo Spada - sembra «una mera sommatoria di competenze spostate tra direzioni generali quasi con la tecnica del copia incolla”», priva di una ...
 Mi piace Rispondi
11. gen. 14:15 Nel governo è scontro anche sulla cannabis. Salvini: “La proposta M5S non passerà mai” 
La Stampa
Un nuovo scontro all’interno del governo. Il tema questa volta è la proposta di legge sulla cannabis. «Non passerà mai e non è nel Contratto di governo» taglia corto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, a margine dell’inaugurazione della sede dell’Ugl a Milano, rispondendo a una domanda sulla proposta di legge M5s sulla cannabis. ...
 Mi piace Rispondi
11. gen. 10:43 Aggiornato Toninelli: “Avremo l’analisi costi-benefici sulla Tav a fine gennaio” 
La Stampa
L’analisi costi-benefici sulla Tav «è arrivata come bozza. La stiamo vagliando». Lo ha ribadito il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, ospite di Agorà su Rai3. Quando arriverà la risposta definitiva? «A fine gennaio penso che potrò avere l’analisi completa», ha risposto il ministro, che ha ricordato anche che nel contra...
 Mi piace Rispondi
11. gen. 6:00 In piazza insieme ai Sì Tav. Lo strappo della Lega apre un fronte nel governo 
La Stampa
La Tav ritorna a essere centrale nello scontro politico che sta investendo la maggioranza giallo-verde. L’analisi costi-benefici che da mesi era attesa sul tavolo del ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli è arrivata e da indiscrezioni sembra confermata la valutazione negativa dell’opera di Alta velocità. Il ministro però non l’ha ancora r...
 Mi piace Rispondi
11. gen. 5:00 Nella manovra sorpresa per le casalinghe: l’assicurazione obbligatoria ora raddoppia 
La Stampa
Stava morendo di consunzione, dimenticata da (quasi) tutti. Più di 2 milioni di iscritti nel 2008, 1,6 nel 2012, 1,2 nel 2014. Nel 2018 non più di un milione sui 9 - si calcola - che sarebbero tenuti a farlo. Numeri avari che hanno segnato la débâcle dell’assicurazione contro gli infortuni in casa, volgarmente detta «assicurazione delle casalinghe»...
 Mi piace Rispondi
11. gen. 5:00 La rabbia social spaventa Di Maio: “Sembriamo troppo di sinistra” 
La Stampa
Se c’è un elemento che accomuna due temi che sembrano tra loro lontanissimi, come Tav e migranti, questa è la paura. La paura di radicalizzarsi in una posizione che può scatenare l’inferno nell’opinione pubblica. È mercoledì sera quando gli uomini dello staff di Luigi Di Maio lo aggiornano sui commenti social registrati durante una giornata che è s...
 Mi piace Rispondi
11. gen. 5:00 La svolta “umanitaria” di Conte. Una carta svuota-Pd per le Europee 
La Stampa
Anche nel “day-after”, all’indomani dello strappo più cruento, il presidente del Consiglio si è consultato col segretario generale del Quirinale. Perchè quello tra Giuseppe Conte e Ugo Zampetti oramai è un rito che si ripete ogni giorno e talora si trasforma in un vis-à vis. Ma non è certo l’unico: in sette mesi il presidente del Consiglio si è sap...
 Mi piace Rispondi
In Cima

Impostazioni di Data

Oggi è domenica 20 gennaio 2019

+ 1 -
+ 1 -
+ 2016 -

Vicino

Utilizzando il nostro sito web, l'utente accetta l'uso dei cookie, come descritto nella nostra politica dei cookie.

Accetto